IndiceAQUILE DI MARECalendarioGalleriaFAQCercaGruppiLista UtentiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Ground Cast

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Ground Cast   Sab Nov 26, 2011 6:42 pm

Rappresenta senz’altro il top della categoria dei lanci cosiddetti “strisciati” in quanto il piombo, nella fase iniziale del lancio, striscia sul terreno.

Questo stile permette al surfcaster ottime prestazioni grazie ad un’esecuzione che richiede velocità e potenza. L’attrezzatura consigliata per l’esecuzione di tale stile, sono le canne a ripartizione di sezione lunghe 12/13 ft. (mt. 3.65-3.90) con potenze di lancio 4/6 oz (113/175 gr.).

Per analizzare la tecnica d’esecuzione del ground, è opportuno servirsi di uno schema che semplifichi la comprensione: supponiamo di porre il lanciatore nel centro di un cerchio, con le spalle rivolte verso il mare



Il piede dx è in avanti, angolato di circa 30° rispetto alla retta direttrice di lancio; il sx è arretrato di 40 cm. Verso la battigia. Il corpo risulta ruotato verso dx rispetto alla posizione dei piedi: in tal modo iniziamo a caricare i gruppi muscolari del busto; la rotazione di quest’ultimo è di 220°.

Anche la canna risulta in una posizione angolata: ad un arco di rotazione del busto di 220° può corrispondere un arco di caricamento della canna che va dai 240° (primi livelli di preparazione) fino ai 280° (gara di lancio).

Esaminiamo la posizione delle braccia: quello destro è disteso in avanti, verso destra in basso e in direzione della canna; il sinistro è piegato a 90°, all’altezza della fronte; le spalle e la canna hanno la stessa inclinazione. Il peso del corpo è caricato sulla gamba destra, mentre il piede sinistro tocca il suolo con la punta e serve solo per tenere in equilibrio il lanciatore. La bandiera è lunga 130/180 cm., con un angolo di circa 120° rispetto al cimino. L’esecuzione del lancio incomincia adesso: è importante che il lanciatore si senta sicuro, in equilibrio. Da questa posizione il lanciatore inizierà a ruotare la testa in direzione del mare, mirando in cielo con un alzo di circa 45°. Il lancio sarà eseguito molto velocemente, ad eccezione della fase iniziale che è leggermente più lenta e progressiva proprio per favorire il decollo del piombo poggiato al suolo.

Il busto inizia a ruotare verso sinistra finché non è sullo stesso asse delle gambe, incomincia adesso la lateralizzazione della canna: questa si trova quasi parallela al suolo, mentre gambe, busto e braccia, sono pronti a scaricare tutta l’energia accumulata nella fase precedente. Il busto continua la sua rotazione, mentre la canna, parallela al suolo, inizia a salire verso l’alto sotto la spinta del braccio destro e del sinistro che, passato davanti agli occhi e raggiunta la sua massima estensione, incomincia a richiamare la canna dall’alto verso il basso, alla sinistra del torace.

E’ questo il momento in cui si ha il “ colpo di frusta “, il lanciatore applica la massima forza con l’azione contrapposta delle braccia.

Siamo arrivati al momento dello stacco: valgono le stesse considerazioni fatte per l’above cast, la canna deve essere tenuta sollevata in modo da ridurre al minimo gli attriti tra nylon e cimino. Conviene esercitarsi bene nell’esecuzione del ground finchè non si è in grado di eseguirlo con la massima disinvoltura e scioltezza; si rivelerà, in seguito, un’ottima base tecnica per eseguire il pendulum.


LA SPINTA INERZIALE NEGATIVA



E’ un effetto che si rileva ogni volta che concludiamo un lancio: la canna, subito dopo lo stacco, tende a proseguire la sua corsa verso il basso, in direzione del suolo. La spinta inerziale negativa dipende strettamente dalla lunghezza della canna e dalla sua rigidità, ed i suoi effetti saranno più o meno gravi o evidenti a seconda della tecnica di lancio e dell’attrezzatura utilizzata.

In un lancio tipo Above Cast o Ground Cast eseguiti con una canna eccessivamente lunga o elastica, si produce una spinta inerziale negativa che ha delle conseguenze rilevanti ai fini della gittata: l’eccessivo angolo che verrà a formarsi tra nylon in uscita e cimino della canna può ridurre di un buon 20% la gittata.

Un’altra conseguenza della spinta inerziale negativa, che si ha quando si usa il fisso, è il cosiddetto “fiocco”, una sorta di parrucca che si crea sul filo in uscita, che, nei casi più gravi, può portare alla rottura del nylon stesso.

La spinta inerziale negativa si corregge in modo molto semplice : dopo lo stacco, con il braccio sinistro, si imprime alla canna una energica spinta verso il basso, quindi, riporteremo la canna in una posizione tale da non ostacolare la fuoriuscita del nylon dal cimino. Se il lancio è ben fatto, la canna dovrebbe essere tenuta a circa 40° dal suolo. study
Questa documento e stato preso dal forum PESCARE PURA VIDA di un'amico delle Aquile di mare .. MAX PURA VIDA che ringrazio per avermi dato l'autorizzazione ..






Tornare in alto Andare in basso
 
Ground Cast
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Ground Zero.
» chiedo consiglio sui tweeter
» dubbio su che sub usare
» Tradurre il tennis
» ATP Roma....aiuto!!!!

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: tecniche di lancio-
Andare verso: